Oramai manca un mese circa alla chiusura della stagione sciistica e si iniziano ad analizzare alcuni dati riguardanti l’andamento degli interventi in pista. Al termine della stagione i dati verranno analizzati più dettagliatamente con ulteriori considerazioni.

Si sono letti diversi articoli sui quotidiani in cui si evidenziava come la crisi economica si sarebbe fatta sentire anche nel settore turistico ed effettivamente anche il settore sport invernali ne ha risentito.

Sentendo gli albergatori hanno calcolato una riduzione di presenze di almeno il 30% e chiaramente questa flessione si ripercuote, in gran parte, anche nelle presenze sulle piste da sci.
Il gruppo Fisps opera nelle stazioni di Piancavallo, Forni di Sopra, Sella Nevea, Tarvisio, Claut ed Arabba.
Sono stati analizzati i dati attualmente in nostro possesso per la sola stazione di Piancavallo ovvero verificando i rapporti dei nostri interventi (che vengono raccolti attraverso SUED acronimo di “Sistema Unificato Elaborazione Dati”).
Ricordo che il servizio soccorso piste svolto dai membri della Fisps opera generalmente nei week end e nei giorni di maggiore afflusso ovvero durante le vacanze natalizie e pasquali.
Nel periodo dal 06/12/09 al 07/03/10, in 42 giornate di attività i 23 soccorritori che prestano servizio nella località sono intervenuti 70 volte (esclusi eventuali interventi durante le competizioni)!
Si registra una diminuzione degli interventi rispetto alla stagione scorsa (che erano circa 100 in questo periodo), ma come accennavo dipende da diversi fattori tra i quali bisogna menzionare anche il calo dei vacanzieri.
Sarà interessante a fine stagione verificare il numero dei passaggi registrati da Promotur per avere la conferma della riduzione.

Si ricorda che il sistema adottato in Italia per analizzare la frequentazione delle piste si basa sul numero di passaggi effettuati da ogni soggetto verso i cancelletti con dispositivo di riconoscimento dello skipass. In altri paesi invece si fa riferimento al numero di skipass venduti. Ovviamente per fare alcune considerazioni, tra le quali valutare il numero di incidenti sulle piste è più importante poter conoscere il numero dei passaggi altrimenti si analizzerebbe un dato falsato!