La stagione sciistica è iniziata da circa un mese e con molta fatica, visto che la meteorologia non cenna a dare segnali di neve in arrivo, è la tecnologia che deve pensare a provvedere all’innevamento delle piste. Questa settimana gli uomini FISPS di Forni e Piancavallo sono stati molto impegnati sul fronte interventi: giovedì è toccato a Forni chiamare l’elisoccorso per una brutta caduta, mentre oggi è accaduto a Piancavallo.

Le difficoltà a Piancavallo non sono terminate con l’intervento per presunti traumi spinali sulla pista Salomon, ma a distanza di pochi minuti è arrivata una chiamata dall’area del Roncjade dove 2 donne straniere, mentre scendevano con lo slittino, hanno avuto un brutto impatto riportando presunti traumi spinali. In questo caso sono intervenuti gli uomini dell’Arma e lo stesso Direttore di Stazione.

Quelli descritti non sono stati gli unici interventi di questa giornata “particolare”, ma certamente la contemporaneità di 3 casi tutti gravi, ha fatto emergere la straordinaria sintonia con cui il servizio di soccorso viene svolto da FISPS, personale dell’Arma dei Carabinieri, personale Promotur supportati  dal fondamentale lavoro del servizio sanitario, con un ottimo coordinamento da parte della Centrale Operativa e l’instancabile medico dott. Paolo Rossi, risorsa molto importante che presiede la guardia medica a Piancavallo, che fa da anello di congiunzione tra il personale operativo in pista ed il personale sanitario pronto ad intervenire nelle strutture mediche a valle.

Alla fine di queste giornate, in cui torna il sorriso sulle labbra, si rimane compiaciuti dell’organizzazione che in tutti questi anni  è stata costruita a Piancavallo tra le diverse figure che svolgono soccorso sulle piste. Una sintonia che non è possibile improvvisare, ma che trova radici profonde nel “Gruppo Volontari Soccorso Piste” ed una preparata spalla di appoggio negli uomini dell’Arma dei Carabinieri.

Bravi ai nostri ragazzi che meritano di essere citati: Otto a Forni, mentre a Piancavallo RdG Bilu, Anna, Andrea e Cristian.

E seguendo il nostro motto: “Soccorso sempre, sicurezza prima di tutto!” proseguiamo tranquillamente questa stagione.

Nel frattempo sono iniziati anche i contatti con “giovani leve”, interessate ad entrare nel mondo FISPS.

Infine lo Sci Club Aviano ringrazia apertamente FISPS per i servizi prestati nelle due gare da loro organizzate. Essendo stato presente ad entrambe  credo che abbiano apprezzato diversi aspetti, quali ad esempio: disponibilità, puntualità, educazione, serenità, competenza e tranquillità nel gestire le varie vicende operative.