Proseguo con la pubblicazione di alcuni articoli che, sinteticamente, spiegano gli scopi della FISPS e la sua struttura odierna.
Nell’articolo del 06/08/2009 si è illustrato com’è nata la Federazione ed i principali obiettivi.
Con questo secondo articolo, invece, approfondiremo la struttura della FISPS.

La Federazione si è dotata di una struttura ed organizzazione completamente nuova. Non è più una federazione nel senso tecnico, che raggruppa associazioni locali autonome, ma una organizzazione unica su base nazionale, composta da Sezioni Locali dislocate nelle varie regioni d’Italia. Il federalismo è garantito da una totale autonomia organizzativa e separazione patrimoniale delle Sezioni Locali rispetto alla Federazione Nazionale.
La Federazione si compone oggi di 9 Sezioni Locali, con un totale di circa 400 volontari.

Esse sono:

  • Abruzzo F.I.S.P.S. – Sezione Sicurezza Piste e Soccorso Monte Piselli
  • Emilia Romagna F.I.S.P.S. – Squadra Soccorso Stella Polare
  • Friuli Venezia Giulia F.I.S.P.S. – Sezione Friuli Venezia Giulia ? GVSP
  • Lazio F.I.S.P.S. – A.S.S. Piste
  • Lombardia F.I.S.P.S. ? Akja
  • Marche F.I.S.P.S. – Piceno Sicurezza Piste Sci
  • Piemonte F.I.S.P.S. – Sezione Piemonte
  • Toscana F.I.S.P.S. – Monte Amiata
  • Valle d’Aosta F.I.S.P.S. – Valle D’Aosta

Altri Gruppi hanno già annunciato la loro intenzione di divenire Sezione della Federazione, operazione questa che prevede solo la semplice approvazione dell’iscrizione da parte del Consiglio Direttivo Federale. Le norme che regolano la vita della Sezione sono già incorporate nello Statuto della Federazione.
I nuovi Associati saranno solo “Locali”, e dovranno frequentare con successo un corso FISPS per poter assumere la qualità piena di Associato Nazionale. Ovviamente, fino a quel momento, non potranno vestire la divisa federale, ed opereranno solo in veste di affiancatori di pattugliatori o soccorritori FISPS, ove ve ne fossero.
Obiettivo della Federazione è quello di divenire il fulcro della formazione di soccorritori e pattugliatori a livello nazionale, formando personale anche esterno, e crescere all’interno molto attraverso la formazione dei propri volontari nelle Sezioni che operano a livello locale. Si cercherà di rendere ancor più professionale la formazione dei volontari, uniformando le conoscenze degli istruttori, pattugliatori e soccorritori a livello nazionale facendo leva anche sulle esperienze delle organizzazioni straniere affiliate alla Fédération Internationale des Patrouilles de Ski, di cui la FISPS di pregia di far parte.