In ogni organizzazione che opera in un ambiente dinamico è naturale che si generi un processo di rinnovamento, che si origina dall’esigenza di disporre di uno strumento sempre adeguato ai compiti ed alle situazioni operative in cui siamo chiamati ad operare.

Le nostre aree di intervento presentano situazioni complesse ed in rapida evoluzione, essenzialmente per la presenza di traumatizzati con un quadro clinico a volte precario, ma non solo, l’intervento viene svolto normalmente in una pista con il passaggio continuo di sciatori e snowboarder e dove bisogna coordinare tutti gli uomini della squadra di intervento.

Il fattore fondamentale per fare un intervento corretto è quello di attenersi alle procedure operative “anticipando” eventuali problematiche che potrebbero compromettere le operazioni di soccorso.
C’è la necessità di sistemi di controllo, equipaggiamenti, procedure da affidare a persone che siano in grado di comprendere appieno le caratteristiche dell’ambiente in cui stanno operando.

Ecco che dalle considerazioni appena fatte si comprende come si deve porre la massima attenzione alle due componenti che ritengo fondamentali, quella operativa e quella formativa.

Ritengo che la selezione dei soccorritori, la formazione e l’aggiornamento siano gli elementi che contribuiscono a rendere la nostra Associazione un’eccellenza nelle attività svolte.
Non dimentichiamo che la nostra forza, al di là degli equipaggiamenti e delle procedure, si fonda sull’uomo e rimarrà l’elemento indispensabile di ogni nostra attività.

Le 3 figure previste dalla legge regionale n.2/2002 (Soccorritore, Pattugliatore Coordinatore di stazione) se ben supportate permettono al nostro Gruppo di operare sempre al meglio e di crescere ulteriormente.
La preparazione e la formazione rappresentano dei veri valori professionali che coniugati con senso del dovere, senso di responsabilità nelle attività da compiere costituiscono una combinazione vincente.

Penso che l’approccio e le esperienze maturate in tutti questi anni hanno sicuramente avuto una ricaduta benefica sulla considerazione del nostro operato. Il nostro Gruppo è ampiamente accettato ed integrato nelle realtà locali in cui opera riuscendo ad operare al meglio con il supporto incondizionato degli operatori locali.