A distanza di qualche mese siamo di nuovo qui a scrivere della nostra Associazione. Mi fa piacere aver letto diversi contributi interessanti inseriti nel sito, da parte di amici che hanno prestato il loro tempo per la stagione estiva.  In veste anche di consigliere dell’attuale gruppo che si è incaricato di portare avanti FISPS-Fvg in questo ultimo triennio, sono contento per i risultati conseguiti dal Gruppo e dal lavoro svolto questa estate su un terreno per noi tutto nuovo e per il lavoro squadra e l’armonia che regnava tra tutti noi.

BRAAAAAVI!!!!

Ricordiamoci che l’Associazione siamo tutti noi e da noi dipende la sua sorte. Non ha importanza prestare servizio una sola volta oppure dieci volte, questi riflessi si noteranno su altre voci della nostra vita associativa. Ciò che conta è rappresentare sempre al meglio il nostro Gruppo, portarlo come modello che funziona e confermare sempre la nostra reputazione. Tutto è perfettibile e migliorabile.

Stiamo crescendo tanto e questo posso confermarlo anche dall’ultima esperienza a cui sono stato invitato a Moena. Ho partecipato all’importante evento di Moena (vedete il post ad inizio mese di settembre) in veste di referente FISPS rappresentando la Federazione a livello nazionale. Sono stato invitato come relatore assieme agli amici della Polizia di Stato per esporre il tema sulla sicurezza sulle piste da sci svolta da organizzazioni militari e paramilitari.

All’evento ha chiesto la mia partecipazione direttamente l’ente organizzatore, ossia il DSI (Direzioni Stazioni Invernali) ed era presente tutto il gotha della montagna (come per esempio ANEF, FISI, Collegio Nazionale Maestri Sci Italiani, vari Direttori delle più importanti stazioni invernali, FISPS, Direttori marketing, APT, Avvocati…).

Certamente grande soddisfazione personale, ma l’aspetto ancora più importante era l’attenzione rivolta a FISPS ed alle sue attività. Sicuramente ero tra i più giovani relatori, ma ho fatto capire a tutti che la nostra passione e professionalità si sviluppa da oltre 30 anni di attività sulle piste che rappresentano certamente un know how da cui attingere risorse ed idee e non diffidare per scetticismo o poca conoscenza. Noi lavoriamo da sempre per la sicurezza e nell’interesse delle stazioni per fornire servizi e consulenze che favoriscano l’aumento dei turisti sulle piste.

In particolare negli ultimi due anni, la nostra Sezione Regionale ha fatto davvero dei grandi passi avanti che probabilmente saranno determinanti per i prossimi risultati che dovremo riuscire ad ottenere. Quello che è certo è che siamo visti con maggiore considerazione e con forti capacità progettuali e degli ottimi interlocutori con cui ricercare sempre soluzioni volte al miglioramento dei servizi offerti in pista. Possiamo dunque dire di essere CREDIBILI non solo a parole, ma anche nei fatti.

Avanti tutta che la strada è ancora molto lunga.

Nell’articolo che ho preparato per il magazine Sciare svilupperò altri interessanti aspetti emersi durante il congresso.

Vi è sempre vittoria dove vi è concordia!